Alessitìmia/ installazione/ Calcata VT
Alessitìmia è il nome della donna ed è un viaggio attraverso la metamorfosi:
quella paventata (dall’uomo) e quella non riconosciuta (dalla donna). Una coppia. L’uomo si trasforma in cervo. Spaventato egli stesso dalla metamorfosi, ha paura che la donna non accetti la sua trasformazione in bestia e scappa per non doverla affrontare. Accidentalmente la donna incontra la bestia, non ne riconosce l’uomo trasformato e, credendosi in pericolo, la uccide. Quando capisce di aver in realtà ucciso il proprio uomo, per la donna arriva la condanna: sarà destinata a custodire perpetuamente la memoria dell’amato conservandone il palco nella scatola dei ricordi.

Magellanea 2017 Anno Zero.
Palazzo Baronale nel Borgo di Calcata
dal 30 giugno al 2 luglio.
Storie e narrazioni di viaggi e spostamenti reali o immaginari, fughe dello sguardo e della mente.
A cura di Marcella Brancaforte e Marco Trulli
con Librimmaginari Arci Viterbo
Allestimento Massimo De Giovanni Giorgia Balsi |
Grafica Daniele Capo |
Organizzazione Sandra Gusberti |
Foto Riccardo Muzzi/ Marcella Brancaforte

Facebook Pinterest Blog LinkedIn share